Cos’è la RTMS

Stimolazione Magnetica Transcranica Ripetitiva

La rTMS è un trattamento approvato dalla Comunità Europea per le depressioni maggiori farmaco-resistenti e per il disturbo da uso di sostanze.

Da qualche anno sta avendo un‘enorme efficacia clinica sul trattamento delle dipendenze da cocaina, gioco d’azzardo e cibo compulsivo.

A differenza dei farmaci, la rTMS agisce modulando direttamente le aree del cervello alterate dalla patologia, con l’obbiettivo di riportarle gradualmente agli standard pre-patologia.

Questa tecnica utilizza impulsi elettromagnetici concentrati sull’area cerebrale di interesse, applicati con modalità specifiche per ogni condizione patologica.

Applicati in modo ripetitivo, gli impulsi modulano le connessioni tra i neuroni, note come sinapsi.

I cambiamenti di lunga durata nelle connessioni neurali inducono cambiamenti duraturi e persistenti nell’attività cerebrale, invertendo i modelli anomali e ristabilendo l’equilibrio pre-patologia.

FAQ – Domande più frequenti

Leggi le domande più frequenti sulla RTMS

Per quali patologie si ottengono risultati efficaci?

Le patologie per le quali la rTMS risponde meglio e con più efficacia sono:

Nell’Area Dipendenze la dipendenza da Cocaina, da Eroina, da Gioco d’Azzardo e da Alcol;
Nell’Area Umorale la Depressione del tono dell’umore farmaco-resistente e il Disturbo da attacchi di panico;
Nell’Area Compulsiva il Disturbo Ossessivo Compulsivo e il Disturbo da Alimentazione Incontrollata.

Quali sono i principali vantaggi rispetto ai trattamenti tradizionali?

La stimolazione magnetica transcranica ripetitiva ha il vantaggio di produrre pochi effetti collaterali, al di fuori del leggero fastidio transitorio sul sito di stimolazione (soggettivo), nella maggior parte delle persone.

A differenza dell’ECT (electroconvulsive therapy), la rTMS non ha effetti collaterali noti sulla memoria, l’attenzione, la concentrazione o le funzioni intellettive generali, non richiede anestesia o sedazione, così il paziente in trattamento di solito può continuare le normali attività quotidiane subito dopo il trattamento.

Chi non può effettuare un trattamento rTMS?

I pazienti con precedenti episodi di epilessia o convulsioni non spiegabili non sono normalmente ammissibili per la rTMS.

I pazienti con dispositivi elettronici impiantati e/o oggetti conduttivi in / vicino alla testa

I pazienti portatori di dispositivi impiantati attivati o controllati in qualsiasi modo da segnali fisiologici (ad esempio, stimolatori cerebrali profondi, impianti cocleari e stimolatori del nervo vago).

I pazienti con materiali conduttivi, ferromagnetici o altri materiali sensibili ai campi magnetici impiantati nella testa o situati nel raggio di 30 cm dalla bobina di trattamento (ad esempio, impianti cocleari, elettrodi/stimolatori impiantati, clip o bobine per aneurismi, stent e frammenti di pallottole).

I pazienti portatori di pacemaker cardiaci.

Effettuare la rTMS implica non poter effettuare qualche attività?

Non ci sono restrizioni di attività nel corso della rTMS.

La maggior parte delle persone non hanno bisogno di un periodo di recupero dopo aver completato una seduta di rTMS, e possono continuare le loro normali attività quotidiane.

Non ci sono restrizioni di guida prima o dopo i trattamenti di rTMS.

Non è necessario essere accompagnati, anche se è possibile la presenza di un coniuge, un parente, o un amico durante il trattamento.

Se si sta lavorando, non è necessario interrompere il lavoro per sottoporsi alla rTMS.

Di quali strumenti è dotato il Centro per i trattamenti rTMS?

Presso il nostro Centro viene utilizzato il MagPro R30, uno stimolatore magnetico avanzato ad alte prestazioni progettato sia per uso clinico che per ricerca.

Lo stimolatore magnetico MagPro R30 è dotato di un ampio display per visualizzare tutti i parametri e per gestire i vari protocolli di stimolazione personalizzabili e dedicati ad applicazioni di stimolazione magnetica transcanica ripetitiva (rTMS).

MagPro R30 raggiunge, di base, una frequenza di stimolo fino a 30 impulsi al secondo ed è dotato delle seguenti caratteristiche e/o applicazioni:

Studio della fisiologia delle vie motorie del sistema nervoso centrale e periferico.
Studi di ricerca ed applicazioni cliniche che richiedono la Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva (rTMS).
Forma d’onda: Bifasica
Larghezza d’impulso: 280µS
Stimolazione ripetitiva fino a 30 Hz (opz 60 Hz)
Dimensioni: 21x53x40 cm
Peso: 33 Kg (escluso carrello)
Sistema di controllo integrato per la programmazione autonoma (senza PC) dei protocolli di stimolazione.

La rTMS è dolorosa?

L’effetto collaterale più comune con rTMS è una iniziale sensazione di leggero fastidio o irritazione nella zona di applicazione dello stimolo durante la seduta poiché, oltre a stimolare il cervello, gli impulsi magnetici di rTMS possono anche stimolare i muscoli nei settori del cuoio capelluto, della fronte, o del viso vicino alla bobina di stimolazione.

Quali sono i potenziali rischi della rTMS?

Per la maggior parte delle persone, non ci sono seri rischi al di fuori delle suddette condizioni di controindicazione.

Come faccio a fissare un appuntamento con il vostro Staff?

Per prenotare un appuntamento chiama la nostra segreteria ai seguenti numeri:

Telefoni:

06 39739106

06 39739146

Cellulare:

392 9284465

Oppure compila la scheda a fine pagina per richiesta di assistenza e supporto.

Le testimonianze dei nostri pazienti

Dal 2016 abbiamo trattato con successo circa 600 pazienti!

  • Barcollavo nel buio, mi avete dato una luce, una speranza … che la luce ci sia davvero!! A tutta “La Promessa”. Con affetto.

    Olimpia
  • Quando sono venuta per la prima volta in questo Centro avevo molta paura, insicurezza e nervosismo. Poi conoscendo gli ottimi dottori che si sono prodigati con cura, dedizione e competenza mi sono resa disponibile e mi sono aperta. La mia vita è cambiata radicalmente ed ho riassaporato il valore della vita e le gioie delle cose comuni.

    Carla
  • Mangiavo smodatamente fino a riempire il mio vuoto emotivo … Ho iniziato la stimolazione magnetica e gradualmente giorno dopo giorno, settimana dopo settimana non sentivo più quell’angoscia di dovermi riempire per poi vomitare. Sono incredula dei miei risultati, ma devo tutto ciò alle splendide persone de La Promessa.

    Sonia
  • Avevo una frenesia ed una compulsione al gioco d'azzardo che mi induceva quasi sempre a fare uso di cocaina, in un'infernale altalena dove l'uno innescava l'altra. Ero sfinito ma, nonostante avessi perso quasi tutte le mie risorse economiche, continuavo imperterrito a non vedere in faccia la realtà: ero un'altra persona, una specie di mister Hide.  Mia moglie disperata ha contattato questo Centro a Roma e da quel momento ho iniziato a vedere la speranza e la possibilità che forse avrei migliorato la mia vita. È sorprendente questa tecnica della stimolazione magnetica che in poche settimane mi ha trasformato! Grazie di tutto!

    Lorenzo
  • La mia droga preferita era la cocaina ma anche con l'alcol non scherzavo! Ho iniziato ad un party e, nel giro di pochi mesi, non riuscivo più ad uscirne fuori, sentivo che mi piaceva perché mi dava la carica ... poi la carica l'ho sentita tutta insieme sulla mia salute, perché ero divenuta irriconoscibile, trattavo male tutti ed il mondo mi sembrava avverso! Mi sono rivolta a La Promessa convinta che non avrei risolto nulla, come le altre volte che avevo iniziato una terapia e poi ... Non conoscevo questa nuova tecnica della stimolazione, ma devo riconoscere che funziona alla grande! Ora la mia vita è tornata come prima, anzi mi sento più forte e disponibile per tutti.

    Vanessa
  • Sono molto grato a mia sorella per avervi contattato ed a voi perché Grazie alla TMS sono riuscito a superare la compulsività verso le sostanze ed alleggerire il grave stato depressivo in cui mi trovavo. Spero che la mia testimonianza possa essere di aiuto ad altre persone.

    Alessio
  • Devo dire che ero alquanto scettico della terapia con la stimolazione magnetica, ma non avevo più nulla da perdere, vista la mia intossicazione ventennale e la dipendenza dalla cocaina. Ho provato e nel giro di due settimane non sentivo più quel desiderio impellente di farmi. Sono ricaduto dopo quelle due settimane e, nonostante la dose, non ho più sentito le sensazioni di prima, anzi un forte malessere. Dal quel momento allora ho capito che il mio corpo stava trasformando la percezione del piacere, non sentiva più gli effetti dell’alcol e della cocaina. Oggi sono un’altra persona.

    Mario

CONTATTACI

Compila la scheda per richiedere un appuntamento per una visita di valutazione. La visita è totalmente gratuita.